Entra anche tu NEL MONDO DI KRILU',
un viaggio nel mio mondo che potrai continuare visitando anche
il mio sito

giovedì 2 giugno 2011

2 giugno 1946: L'Italia diventa Repubblica



Dopo venti anni di fascismo e cinque anni di guerra, il 2 giugno 1946 gli italiani sono chiamati alle urne. E per la prima volta viene adottato il suffragio universale, cioè anche le donne hanno diritto di voto.

Il referendum istituzionale dovrà decidere se l'Italia resterà una Monarchia o diventerà una Repubblica.
Gli elettori scelgono la Repubblica decretando, seppure con un margine di soli 2 milioni di voti (12.718.641 voti pari al 54,3% dei voti validi contro 10.718.502 pari al 45,7% dei voti validi), la fine della Monarchia e l'esilio dei Savoia.

11 commenti:

  1. Molti italiani non lo sanno e pensano di gestire un popolo come burattini...e molti sono contenti di questo.

    RispondiElimina
  2. I miei sinceri auguri a questa giovanissima Repubblica!
    Bel post Krilù, semplice e incisivo allo stesso tempo.Complimenti!

    P.S. Il consiglio Comunale di Torino (la mia città) è al 50% rosa...era ora!!

    RispondiElimina
  3. Il Referendum fu decisivo, ricordiamocelo pure per il 12 e il 13 giugno...
    Buon pomeriggio Kriù.
    Bacino

    RispondiElimina
  4. Buon 2 giugno, cara Krilù.

    RispondiElimina
  5. viva l'Italia, a guiosta repubblica che sta combattendo per trovare una via che da troppo insegue.
    BUona giornata cara Krilù, mancherò per alcuni giorni ma ritornarò.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Ciao cara Krilù, buon 2 giugno e se vuoi per te un premio da me
    premi-mondodipaola.blogspot.com
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Buon 2 giugno cara Krilù!
    A presto,
    Lara

    RispondiElimina
  8. Già! Era pur sempre un referendum e lo spirito di quel voto dovrebbe essere quanto mai attuale!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo post Krilù, ricordare le tappe fondamentali della nostra storia è sempre molto utile, la speranza è che non si smarriscano mai gli ideali che hanno portato alla nascita della nostra Repubblica e della nostra Costituzione. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. @ Mark = ma molti non lo sono, o non lo sono più, e per fortuna stanno cominciando a svegliarsi...

    @ Sirio = Grazie mille per il tuo commento. 50% di quote rosa in Consiglio Comunale? Evvaiii!

    @ Gianna = Ce lo ricorderemo,di sicuro; gli italiani non posssono essere tanto tonti come crede chi ci governa.

    @ Erika = grazie per la tua visita, mia cara.

    @ Tomaso, tu che vivi in un'altra nazione, hai il cuore più italiano di certa gente...

    RispondiElimina
  11. @ Paola = Grazie carissima. Arrivoooo!

    @ Lara = Grazie, spero che anche per te sia stata una bella giornata.

    @ Adriano = i referendum che per l'Italia hanno segnato tappe importanti hanno dato sempre buoni frutti.

    @ Tito = Concordo in pieno col tuo pensiero e con il tuo auspicio.

    RispondiElimina

Vi prego di scusarmi se non sempre riuscirò a rispondervi e Vi ringrazio fin d'ora per la gradita visita e per i commenti che vorrete eventualmente lasciarmi.