Entra anche tu NEL MONDO DI KRILU',
un viaggio nel mio mondo che potrai continuare visitando anche
il mio sito

venerdì 11 gennaio 2013

Foie gras

                                                                                                 
E pensare che mi piaceva il foie gras ... ma dato il suo alto costo ero solita acquistarne  solo una minuscola confezione in occasione delle festività natalizie.

Però, dopo aver letto sul n. 10/2012 di Consumatori, (il mensile dei soci Coop), le notizie che qui riporto, inorridita ho drasticamente deciso di eliminare per sempre dalla mia tavola natalizia le tartine al foie gras.

"Il foie gras (o fegato grasso) è ottenuto dall'alimentazione forzata di oche ed anatre, costrette ad ingerire negli ultimi 20-25 giorni del ciclo di ingrasso, da tre ad otto volte al giorno una razione di mais del peso di mezzo chilo (l'equivalente di 20 Kg. di pasta al giorno per una persona adulta del peso di 80 Kg.) attraverso un tubo metallico che gli viene infilato nella gola.
Questa tortura accellera l'insorgenza della malattia denominata steatosi epatica che fa ingrossare a dismisura il fegato, fino a dieci volte il normale volume.
Tale pratica, poiché considerata lesiva del benessere di questi animali, è illegale in quasi tutti i Paesi europei, e non solo.
In Europa il foie gras è ancora prodotto legalmente solo in 5 Paesi: Francia, Bulgaria, Spagna, Ungheria e Belgio.
La Francia, che è il maggior produttore ed esportatore, copre il 78,5% della produzione mondiale e ogni anno ne produce oltre 20.000 tonnellate: circa 700.000 oche e 37 milioni di anatre vengono macellate per la produzione del foie gras."

Vi invito a visitare questo eloquente sito: http://www.foie-gras.it/ , a visionare i video (sempre che ci riusciate) e, seguendo l'impulso della vostra coscienza, a firmare anche voi la petizione per l'abolizione di questa pratica tremenda.
E, perché no, a pubblicizzare  la petizione fra i vostri contatti su Facebook, Twitter e sui vostri blog.

24 commenti:

  1. Ciao Louise,io non l'ho mai mangiato perche' non mi attirava! Ultimamente ho poi scoperto cio' che tu descrivi qui e a maggior ragione penso che non lo mangero'! Ora guardo il link! Un bacione tua Thelma

    RispondiElimina
  2. scusami se non leggo l'articolo,per fortuna non è mi ha mai attirato questo alimento
    Baci

    RispondiElimina
  3. Krilù cara, sono animalista convinta. Gli animali, come le oche, preferisco vederle nel suo splendore nell'aia.
    Condivido! Un bacio. NI

    RispondiElimina
  4. ecco,volevo scrivere che passo per il foie gras ma poi ho letto il tuo post...che dire se non che sono d'accordissimo con te...buona serata:)

    RispondiElimina
  5. Ho letto anch'io questo articolo.Io no, non lo mangio!

    RispondiElimina
  6. Per fortuna non l'ho mai mangiato....
    Ciao,buona serata!!

    RispondiElimina
  7. Cara Krilù è importante pubblicare queste notizie per tutelare gli animali e porre fine a queste inutili torture.Buona serata.


    RispondiElimina
  8. fortunatamente non mi è mai piaciuto.
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. Fortunatamente non mi è mai piaciuto sarà anche perchè non l'ho mai assaggiato e mai l'assaggerò. Un bacino Kri!

    RispondiElimina
  10. Cara Krilù mi ricordo che quando ero giovane sentiva da mia madre parlare di come facevano per ingrassare le oche, non immaginavo che fosse così!
    Per fortuna a me il fegato di qualsiasi tipo non mi piace, è l'odore che emana che mi da nausea.
    Ciao e buon fine settimana.
    Tomaso

    RispondiElimina
  11. Mai mangiato, non sono riuscita a guardare il video...

    Pubblicizzo su FB

    Baci, Krilù.

    RispondiElimina
  12. Mai mangiato e mai lo farò.
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
  13. Tutto ciò che è "interno" non mi è mai piaciuto...nemmeno questo paté...
    Hanno mandato in onda prima di Natale più di un servizio e l'hanno fatto in un periodo ideale! visto il consumo per le feste!
    Tanti come te ne limitavano il consumo per il costo!...ma pensiamo a quanto "costa alle povere anatre"!
    Ciao Ktilù.

    RispondiElimina
  14. Bandito da tanto tempo sulla mia tavola. ciaoo Krilu'

    RispondiElimina
  15. Bandito anche io. Proprio oggi ho visto un terribile video-documento sulle condizioni di "vita" delle oche allevate per il loro fegato. Orrore.

    RispondiElimina
  16. Sono stata a Bordeaux a dicembre ed ovunque si vendeva questo foie gras. Povere oche! Buon Anno!!!

    RispondiElimina
  17. meno male che non mi piace,mi sarei sentita in colpa,buona domenica

    RispondiElimina
  18. Ciao Krilu, ho inserito un link al tuo post nel mio ultimo e firmato la petizione.
    Superfluo specificarlo, ma non l'ho mai mangiato.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  19. Conosco da tempo questa barbara usanza!

    RispondiElimina
  20. Sono a conoscenza di questa barbarie.
    . Buona settimana Rakel

    RispondiElimina
  21. è terribile!!!
    poveri animali... noi per l'alimentazione possiamo anche non richiedere questi trattamenti senza umanità e civiltà...

    RispondiElimina
  22. Premetto che voglio congratularmi per la stupenda poesia del post precedente dove per un misterioso motivo non mi appare il link dei commenti.
    Riguardo al fegato d'oca lo sapevo da molto tempo e ho già fatto numerose petizioni... è una cosa abominevole e ho sempre maledetto coloro che sono addetti a questo lavoro. Crudeltà sugli animali da tavola se ne fanno tantissime ma questa a mio parere le supera tutte!!!
    Ciao cara buona settimana!!!

    RispondiElimina
  23. Grazie a tutte/tutti voi che avete prestato la vostra attenzione a questo post e doppiamente ringrazio chi in qualche modo si è attivato firmando la petizione e/o pubblicizzandola.nei propri spazi. Anche non mangiare e quindi non acquistare questo prodotto è un modo per boicottare e contribuire a far cessare questa barbara usanza.


    RispondiElimina

Vi prego di scusarmi se non sempre riuscirò a rispondervi e Vi ringrazio fin d'ora per la gradita visita e per i commenti che vorrete eventualmente lasciarmi.