Entra anche tu NEL MONDO DI KRILU',
un viaggio nel mio mondo che potrai continuare visitando anche
il mio sito

venerdì 25 gennaio 2013

Un poeta da ricordare: Diego Valeri



Un poeta da ricordare:

Diego Valeri
(Piove di Sacco (PD) 25 gennaio 1887 -
 Roma 27 novembre 1976)



Una poesia da non dimenticare:


Riva di pena, canale d'oblio ...
(Da: Poesie, Parte Prima 1910-1930)

Ora è la grande ombra d'autunno:
la fredda sera improvvisa calata
da tutto il cielo fumido oscuro
su l'acqua spenta, la pietra malata.

Ora è l'angoscia dei lumi radi,
gialli, sperduti per il nebbione,
l'un dall'altro staccati, lontani,
chiuso ciascuno nel proprio alone.

Riva di pena, canale d'oblio ...
Non una voce dentro il cuor morto.
Solo quegli urli straziati d'addio
dei bastimenti che lasciano il porto.


Venice
Acquerello di
J. M. William Turner

18 commenti:

  1. Bella questa Poesia,non conoscevo Diego Valeri.(non conosco molti poeti),mi sbaglierò mi sembra una rima alternata.Triste poesia dell'addio.

    RispondiElimina
  2. Ciao Krilù.
    Passare da te è come una "ficna di Mida", tante riflessioni e conoscenze!
    Poesia...tu!
    Bacio. NI

    RispondiElimina
  3. Pardon Krilù...volevo scrivere..."FUCINA"... ;(
    Buon w.e.! NI

    RispondiElimina
  4. Diego Valeri una volta si studiava a scuola e le sue poesie erano sui libri ,ora forse non è più di moda? I suoi versi incisivi e penetranti sono belli da leggere. Ciao

    RispondiElimina
  5. Cara Krilù
    L'ho sempre sentito il nome di Diego Valeri, ma non me lo ricordavo più. Hai fatto bene a pubblicare questa bella ed interessante poesia. Buona giornata ed un caro saluto

    RispondiElimina
  6. triste e malinconica.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Bella e triste questa poesia che non conoscevo. (Diego Valeri si....)
    Grazie cara Krilù di averla pubblicata.
    Ho visitato il tuo sito bellissimo e mi sono concessa una mezz'oretta per leggere le storie interessanti che vi sono pubblicate.
    Un abbraccio e una splendida serata per te
    :)
    Rita

    RispondiElimina
  8. Diego Valeri lo conosco bene, in quanto insegnante che ha spesso utilizzato a scuola le sue poesie; a me piace molto perché il tema principale delle sue poesie è la natura.

    RispondiElimina
  9. Quanta tristezza e solitudine in questi versi...

    Abbraccio grande, Kry.

    RispondiElimina
  10. Sono versi magnifici, che suscitano coinvolgimento pieno per il modo sincero e mirabile con cui sono amalgamati natura e sentimenti all'insegna di situazioni che affiorano vieppiù nella memoria storica del lettore.

    RispondiElimina
  11. Ciao Krilù Valeri a interpretato bene la sua nebbiosa Piove di Sacco
    ciao buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. non lo conoscevo ma la poesia, unita all'acquerello che hai scelto, è molto evocativa! Brava Krilù, ottimo spunto da approfondire! Ti auguro un buon week end!

    RispondiElimina
  13. @ Gianni
    anche se molto triste,. a mio parere questa è una delle poesie più belle di Diego Valeri.



    @ Ni
    e passare da te è immergersi in un mondo fatato ricolmo di magia e dolcezza.


    @ Cettina
    anch'io Diego Valeri lo ricordo dai tempi di scuola, anche se questa poesia l'ho conosciuta molto più tardi.


    @ Stefano
    i blog servono anche a risvegliare i nostri ricordi, no?


    @ Lu
    Si, è una poesia satura di malinconia, ma la trovo bellissima, in particolare gli ultimi due versi.


    @ Rita
    anche per me è bella e triste e anch'io conoscevo Valeri da tanto tempo ma non questa poesia.

    Mi fa tanto piacere che tu abbia visitato anche il mio sito e ti ringrazio di averlo apprezzato.

    RispondiElimina
  14. @ Lella
    Diego Valeri è una vecchia conoscenza in ambito scolastico: quante sue poesie ho manbdato a memoria!


    @ Gianna
    una poesia che trabocca malinconia ma bellissima e molto musicale


    @ Adriano
    grazie per il tuo commento estremamente pertinente.


    @ Tiziano
    un importante poeta questo tuo illustre conterraneo.


    @ Monica Nardella
    allora mi fa piacere di avertelo fatto conoscere.Grazie per aver apprezzato le mie scelte.


    @ Fantasie di Fata
    Grazie a te cara Elly




    @


    RispondiElimina
  15. Incredibile. Dovevo passare da te Krilù per ricordarmi di Diego Valeri. Un poeta sensibile che mi piaceva molto, ma poi era finito sul fondo. Ora lo ritrovo grazie a te.

    RispondiElimina
  16. Davvero una delle sue più belle. Letto spesso a scuola, questo poeta, quando ancora lavoravo Speriamo si continui a farlo.

    RispondiElimina
  17. @ Ambra
    Mi fa piacere di averlo riportato a galla nella tua memoria perché lo ritengo meritevole di essere ricordato.


    @ Sandra
    Me lo auguro anch'io.

    RispondiElimina

Vi prego di scusarmi se non sempre riuscirò a rispondervi e Vi ringrazio fin d'ora per la gradita visita e per i commenti che vorrete eventualmente lasciarmi.