Entra anche tu NEL MONDO DI KRILU',
un viaggio nel mio mondo che potrai continuare visitando anche
il mio sito

lunedì 15 febbraio 2016

Byzantina ars


Il ricamo bizantino o Byzantina Ars è un antico lavoro ad ago, giunto dall’Oriente, quando Ravenna era governata dagli Esarchi e questo ornamento era riservato al loro vestiario e a quello dei loro cortigiani.

Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, questo tipo di ricamo fu usato solo per la confezione di vesti sacre, e a poco a poco le monache divennero le uniche depositare di questa tecnica.

Presso il Museo Nazionale di Ravenna sono esposti alcuni pezzi che risalgono al IX secolo.


Fu solo dopo la prima guerra mondiale che un gruppo di signore dell'Azione Cattolica, volendo aiutare le donne ravennati in un momento particolarmente difficile crearono in città una scuola di ricamo, che visse periodi di alterna fortuna, e si riscoprì così l’antico “lavoro ad ago” bizantino. Chiusa durante il secondo conflitto mondiale, fu poi di nuovo in funzione per opera della nota ricamatrice Pironi che aprì una frequentata scuola di ricamo alle Acli di Ravenna.

I disegni del ricamo bizantino sono ispirati principalmente dai mosaici, marmi, bassorilievi delle basiliche bizantine della città; ed anche i colori dei fili usati ricordano le calde tonalità dei mosaici (blu, ruggine, verde, ocra, porpora).
Il tessuto più usato per le esecuzioni è il lino a trama fitta che ben si presta ad esaltare il risultato di questo manufatto che spesso si traduce in una vera e propria opera d’arte.


Questo tipo di lavorazione, che richiede una esecuzione perfetta, è basata sulla tecnica del ricamo in negativo ovvero è lo sfondo che viene riempito con un unico colore, per lasciare in bianco la figura principale che quindi si evidenzierà “in negativo” rispetto allo sfondo, ed è il risultato di due punti di ricamo: il punto erba per il contorno e il punto stuoia per il riempimento.


Se oggi questa antica arte tradizionale legata alla città di Ravenna viene ancora coltivata è grazie all'impegno del C.I.F. (Centro Italiano Femminile), che organizza corsi per insegnarla e tramandarla alle giovani generazioni.

Chi volesse saperne di più su questa arte può consultare questo libro "Il ricamo bizantino " di Carla Scarpellini - Edizioni Essegi.






Crediti: Le notizie e le immagini riportate in questo post sono riprese dal Web.

12 commenti:

  1. Le decorazioni bizantine o comunque ispirate a quel mondo mi affascinano in modo speciale.
    Il ricamo non è un'arte che viene in mente tra le prime, invece richiede grande tecnica e regala risultati che sono un vero piacere per gli occhi!
    Interessante scoprire questa scuola di Ravenna.
    Un caro saluto e grazie per questo post che mi ha molto incuriosita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Anna, per il tuo interessamento al post. Il ricamo bizantino, visto dal vero, è una vera opera d'arte, sia pure arte minore.

      Elimina
  2. Un post davvero interessante: non conoscevo questa tecnica di ricamo, molto preziosa e particolare!
    Buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Non ne avevo mai sentito parlare, di questo ricamo Bizantino, mi sembra molto bello e sicuramente non facile da fare.
    Ciao e buona serata cara Krilù.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Bellissima questa tecnica di ricamo, tantissimi punti ravvicinati che creano una fitta trama dando l’impressione d’essere motivi stampati…
    Un piacere per chi guarda questi ricami, ma anche per chi li esegue, deve dare grande soddisfazione.
    Un abbraccio Carla, ti auguro una serena settimana.

    RispondiElimina
  5. Sembrano proprio dei piccoli capolavori d'arte. Il ricamo è forse una forma d'arte minore, ma credo che richieda altrettanta fantasia e maestria che nella pittura di un quadro.

    RispondiElimina
  6. Uno splendore di ricami!!! E' veramente un'arte! Grazie cara Krilù e un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  7. Ma che belli questi ricami, dei piccoli capolavori, non conoscevo questa tecnica di ricamo...davvero interessante. Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
  8. Non conoscevo quest'arte del ricamo ... è straordinaria!!
    Quello che hai mostrato è davvero ... fine e molto , molto bello
    Grazie Carla
    un sorriso a te

    RispondiElimina
  9. Ciao Luoise,vere opere d'arte! Quanto mi piacerebbe imparare!
    Baci tua Thelma!

    RispondiElimina

Vi prego di scusarmi se non sempre riuscirò a rispondervi e Vi ringrazio fin d'ora per la gradita visita e per i commenti che vorrete eventualmente lasciarmi.